Il protossido di azoto: dal dentista ci si rilassaprotossido di azoto dal dentista

Andare dal dentista per alcune persone può essere vista come una situazione spiacevole da affrontare. Paura, ansia e tensione diventano le amiche che ci accompagnano ad una visita. Ma c’è un modo per ovviare a questo problema: il protossido di azoto dal dentista. Scopriamone di più insieme!

 

Un metodo naturale

Siamo tutti familiari con le paure e i pregiudizi che ci sono nei confronti di una visita dentistica. Grandi e piccini sono spesso timorosi di andare dal dentista per vari motivi:

Per ovviare a questi problemi, è importante venire a contatto con esperti di fiducia che riescano a trasmettere ai pazienti la loro competenza, professionalità e anche tranquillità. Oltre a comunicare direttamente con il paziente facendogli capire che sarà ascoltato e seguito passo passo, ci sono anche delle tecniche anestesiologiche per indurre il rilassamento. Una di questa è la sedazione cosciente tramite protossido di azoto, che riesce a favorire l’amnesia e a controllare il dolore durante il trattamento. Usare questa miscela è un ottimo modo per eliminare l’ansia di andare dal dentista, nonché un metodo completamente naturale di fare anestesia. Il protossido di azoto del dentista è, infatti, una semplice miscela di due gas naturali, l’ossigeno e il protossido di azoto, che non hanno alcun effetto negativo sul nostro organismo.

 

Come funziona il protossido di azoto

Come abbiamo detto, il protossido di azoto è una miscela di due gas completamente naturali: ossigeno e protossido di azoto. La percentuale di protossido da somministrare varia da paziente a paziente, in base a che si abbia a che fare con adulti o con bambini. Questo mix viene aspirato dal paziente attraverso una comoda mascherina, che spesso ha anche delle profumazioni molto gradevoli (soprattutto se è per i bambini). 

Il gas non è assolutamente nocivo per l’organismo, infatti viene eliminato nel giro di 2-3 minuti di normale respirazione. Durante la somministrazione il paziente sarà in grado di respirare tranquillamente, e in caso non si sentisse a proprio agio per qualche ragione, la somministrazione si può interrompere in qualsiasi momento.

Nel caso dei bambini la somministrazione viene sempre eseguita in forma di gioco: dopo circa un minuto di inalazione il bambino può già sperimentare un senso di benessere e relax, che contribuisce a rendere meno probabili situazioni di disagio. Negli adulti si procede, invece, tramite una somministrazione incrementale di protossido, fino al raggiungimento dello stato di rilassamento e delle sensazioni volute.

 

Protossido di azoto, dentista e paziente: migliori amici

Non solo il paziente con questo sistema si può rilassare, ma il protossido di azoto, al dentista, rende il lavoro molto più semplice e veloce. E non solo: si possono evitare diverse controindicazioni spiacevoli:

Anche i bambini possono trarre grandi vantaggi da questa tecnica: ogni timore sarà spazzato via, e con la scusa della mascherina (che spesso è profumata con essenze gradevoli) si potrà instaurare un rapporto giocoso e di collaborazione.

 

Chi può farla

Il protossido di azoto del dentista non ha controindicazioni assolute. Si tratta di un gas inodore e del tutto innocuo, e pertanto ne è autorizzato l’uso su ogni tipo di paziente, anche nei bambini piccoli e nelle donne in gravidanza. Anche nei casi di pazienti con problemi di ipertensione o disturbi cardiaci il protossido è assolutamente indicato, perché induce un rilassamento che evita il rischio di eventi ischemici dovuti ad ansia e paura.

 

Per maggiori informazioni, compila il nostro form di contatto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *